Passa al contenuto principale

Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca qui..

CONTROLLO GREENPASS AI LAVORATORI CHE ACCEDONO A LUOGHI E SPAZI DI LAVORO COMUNI AL PERSONALE DELL’AZIENDA ADB S.P.A. E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO ADB

14/10/2021 COMUNICAZIONE IMPORTANTE AI LAVORATORI CHE ACCEDONO A LUOGHI E SPAZI DI LAVORO COMUNI AL PERSONALE DELL’AZIENDA ADB S.P.A. E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO ADB PER LO SVOLGIMENTO, A QUALSIASI TITOLO, DI ATTIVITÀ LAVORATIVA (O FORMATIVA O DI VOLONTARIATO) ED AI LORO DATORI DI LAVORO

DAL 15 OTTOBRE 2021 ASSOGGETTABILITÀ A VERIFICA DEL POSSESSO DEL CERTIFICATO VERDE (GREEN PASS) O DEL CERTIFICATO DI ESENZIONE TEMPORANEA ALLA VACCINAZIONE AI SENSI DEL DECRETO LEGGE 127/2021 – OBBLIGHI DI DILIGENZA E RESPONSABILITÀ CORRELATE.

Si comunica a quanti svolgono a qualsiasi titolo attività lavorativa o formativa o di volontariato presso l’aeroporto Marconi e/o presso le sedi sotto la responsabilità e gestione delle società del gruppo AdB s.p.a. (anche le società FFM s.p.a. e Tag Bologna s.r.l.), accedendo stabilmente o occasionalmente a luoghi e spazi di lavoro comuni al personale delle predette aziende, che a seguito dell’emanazione del Decreto Legge del 21 settembre 2021, n°127, dal 15 ottobre 2021 l’accesso sui luoghi di lavoro è consentito solo al personale 

1. in possesso della “Certificazione Verde COVID-19” (c.d. Green Pass), rilasciato per vaccinazione, guarigione o tampone negativo, 

2. in possesso di idoneo certificato di esenzione temporanea alla vaccinazione (ad oggi valida fino al 30 novembre 2021 come da circolare del Ministero della Salute n°43666 del 25/09/2021).

Le verifiche circa il possesso di tali certificazioni – originali e valide – saranno svolte dai Datori di Lavoro di ciascun lavoratore e, però il DL 127/2021, prescrive controllo, anche a campione, da parte del Datore di Lavoro delle società presso le cui sedi siano prestate o svolte le attività in oggetto.

Pertanto, per svolgere l’attività lavorativa presso le sedi delle società del Gruppo AdB (presso le diverse aree e sedi aziendali, in tutte le aree dell’aeroporto, anche se in modalità mista presenza/smart working), a partire da venerdì 15 ottobre 2021, è obbligatorio il possesso e l’esibizione, su richiesta dei Dirigenti e Preposti incaricati, del Green Pass in attuazione degli adempimenti stabiliti dal suddetto decreto. La verifica della validità del certificato verde avverrà esclusivamente mediante la scansione del QR code apposto sullo stesso, utilizzando la specifica App “VerificaC19”  che verificherà esclusivamente la validità, al momento del controllo, del certificato stesso. Ciò ferme eventuali ulteriori indicazioni ed istruzioni emanate dalle competenti Autorità. L’unica alternativa all’esibizione di Green Pass, in caso di assoggettamento a verifica, è l’esibizione agli incaricati come sopra di idoneo certificato di esenzione temporanea alla vaccinazione.
In base a quanto disposto dal Decreto sopra citato, anche nell’ambito del Gruppo AdB verranno pertanto effettuate ai lavoratori a qualunque titolo svolgenti attività presso lo scalo Marconi – in termini di perimetro estesi ed allargati alle aree gestite in via diretta o indiretta (anche in ambito di locali e spazi in subconcessione o aree di cantiere, ecc. ecc.) da AdB, Tag Bologna e FFM – verifiche a campione, attraverso:
• Controlli effettuati al momento dell'accesso al luogo di lavoro o ad immediato seguito degli accessi medesimi;

• Controlli effettuati anche successivamente al momento di accesso al luogo di lavoro per verificare l'eventuale presenza di lavoratori in violazione degli obblighi previsti dalla normativa.

Informativa relativa al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”) per attività di prevenzione da contagio Covid-19 e verifica dei certificati verdi Covid-19 e delle certificazioni di esenzione è allegata alla presente (All. 1) e sarà esibita/richiamata dagli incaricati alle verifiche a’ termini di legge.
Coloro che a seguito delle verifiche svolte dagli incaricati risulteranno sprovvisti di Green Pass – o di idoneo certificato di esenzione temporanea alla vaccinazione – saranno:
1. segnalati al rispettivo Datore di lavoro (per i dipendenti);
2. segnalati al Prefetto per le sanzioni di legge;
e dovranno allontanarsi dai luoghi predetti fino a quando non risulteranno in regola con le disposizioni del DL 127/2021.
I lavoratori di cui alla presente comunicazione ed i loro Datori di Lavoro, in base alle vigenti normative e/o ai contratti “esterni” eventualmente attivi, saranno chiamati a rispondere di ogni eventuale inadempimento e di ogni disservizio cagionato alle società del Gruppo AdB ed altresì all’utenza aeroportuale e di ogni correlato danno economico o d’immagine che possa conseguire per tali società o per l’utenza tutta dello scalo nei termini ampi sopra descritti dal mancato possesso di Green Pass o di idonea certificazione di esenzione e dalle ingiustificate assenze e mancate prestazioni lavorative conseguenti.
Ringraziamo anticipatamente tutti per la collaborazione che sarà prestata nell’interesse alla salute collettiva ed al regolare svolgimento delle attività economiche e di servizio operate presso lo scalo, porgendo i migliori auguri per una pronta ripresa a pieno regime delle attività e per la celere risoluzione della situazione di criticità sanitaria ancora corrente.

Per il Gruppo AdB s.p.a.
L’Amministratore Delegato e Direttore Generale
Nazareno Ventola