Controlli di sicurezza in aeroporto

Controlli in partenza

Controlli in partenza

Banchi check-in

Se non hai già effettuato il check-in online, ti consigliamo di recarti immediatamente in area check-in (al piano terra, alla sinistra dell'ingresso principale) ed effettuare le operazioni di accettazione previste presso il banco check-in della tua compagnia o del tuo volo, presentando la conferma di prenotazione del volo e un documento di identità ed ottenendo così la carta d'imbarco, che consente di salire a bordo dell'aeromobile.

Bag-drop

Se devi consegnare il bagaglio di stiva, ti consigliamo di recarti immediatamente in area check-in (al piano terra, alla sinistra dell'ingresso principale) ed effettuare le operazioni di registrazione del bagaglio previste presso il banco check-in della tua compagnia o del tuo volo, presentando la carta d’imbarco del volo e un documento di identità. Per alcune compagnie sono presenti banchi self-drop.

VISA Check

Passeggeri extra ue che hanno stampato la carta d’imbarco online, devono presentarsi al banco check in per fare il controllo dei documenti d’identità.

Per sapere qual è il banco check-in della tua compagnia o del tuo volo, è sufficiente consultare i monitor informativi presenti in aeroporto.

Effettuato il check-in, devi salire al primo piano del Terminal per effettuare i controlli di sicurezza ed entrare in sala imbarchi.

Se invece hai effettuato il check-in online e sei pertanto già in possesso della carta d'imbarco (e non devi imbarcare il bagaglio di stiva), recati direttamente ai controlli di sicurezza al primo piano.

Controlli di sicurezza

Durante i controlli vengono sottoposti al controllo radiogeno:

  • Il passeggero, tramite Metal detector (se necessario si procede all’ispezione manuale e/o al controllo delle calzature);
  • Il bagaglio a mano (se necessario si procede ad ispezione manuale del bagaglio);
  • Tutti gli eventuali oggetti al seguito.

Attenzione: Per accedere alla sala imbarchi occorre presentarsi ai tornelli dell’area di accodamento con la carta d’imbarco.

Per agevolare le operazioni di controllo occorre:
  1. Depositare giacca, cappotto e soprabito nell’apposita vaschetta, separatamente dagli altri oggetti.
  2. Riporre tutti gli oggetti contenuti nelle tasche nella vaschetta per il controllo x-ray.
  3. Prima dei controlli dotarsi della busta trasparente per i liquidi.
  4. La busta (cm.20x18) dei liquidi (conf. Max 100ml) deve essere controllata separatamente dal bagaglio.
  5. Estrarre il computer portatile ed altri dispositivi elettronici per sottoporli al controllo separatamente dal bagaglio a mano.
  6. Far passare il bagaglio a mano nel controllo x-ray senza riporlo nella vaschetta.
  7. Passare attraverso il metal detector.
  8. Recuperare tutti gli effetti personali.

Presta attenzione alle regole sul trasporto dei liquidi e sugli oggetti non consentiti a bordo.

Controlli in arrivo

Controlli in arrivo

Passaporti

Viene effettuato il controllo del Passaporto a tutti i passeggeri in arrivo da paesi non facenti parte dell'Unione Europea, o da paesi U.E. ma che non applicano le norme previste dal trattato di Schengen.

Per rendere più veloci i controlli:

Se hai compiuto 14 anni e sei cittadino Europeo, ti consigliamo di viaggiare sempre munito di un passaporto biometrico. Questo ti permetterà di effettuare il controllo dei documenti necessario per voli diretti o provenienti da paesi al di fuori dell’Unione Europea accedendo agli ABC gates.

Dogana

Dichiarare alle autorità doganali aeroportuali, al momento dell'espatrio in Paesi non appartenenti all'Unione Europea, l'uscita di videocamere, macchine fotografiche e in genere di oggetti più frequentemente acquistabili all'estero, in modo che al rientro non venga richiesta l'applicazione delle tasse doganali.

Il viaggiatore in arrivo da un Paese che non fa parte dell'Unione Europea può portare con sé, nel bagaglio personale ed in esenzione dai diritti doganali, acquisti di valore complessivo non superiore a € 430 purché si tratti di importazioni prive di carattere commerciale. Se si eccede la franchigia di € 430, la merce viene sottoposta al pagamento dei diritti doganali.

Il TAX FREE è una agevolazione concessa ai cittadini non residenti/domiciliati nell'Unione Europea, i quali possono ottenere il rimborso dell'IVA sui beni acquistati (importo minimo per fattura € 154.94) alle seguenti condizioni:

  • I beni devono essere destinati all’uso personale o familiare, devono essere trasportati nei bagagli personali e non deve trattarsi di esportazione commerciale, che segue altre regole e condizioni;
  • L’acquisto deve risultare dalla fattura (tax free form), nella quale deve essere descritta la merce, i dati anagrafici del viaggiatore e gli estremi del suo passaporto, o altro documento equipollente.

I beni acquistati, il biglietto di viaggio e la relativa fattura devono essere contemporaneamente esibiti all’Ufficio doganale presente in aeroporto.

L’Ufficio doganale appone sulla fattura il visto doganale, che prova l’avvenuta uscita dei beni dal territorio comunitario. La fattura, munita del visto doganale di uscita dalla Comunità, va restituita entro quattro mesi.

Invece i beni devono uscire dal territorio doganale della Comunità, trasportati nei bagagli personali, entro tre mesi dalla vendita.

Valuta

L'importazione e/o l'esportazione di valuta o altri titoli e valori mobiliari è libera per importi complessivi inferiori a € 10.000. Oltre questo importo è possibile adempiere agli obblighi di dichiarazione accedendo allo specifico servizio on-line predisposto dall’Agenzia Dogane e Monopoli.

Il servizio consente all'utente che accede al sito internet dell'Agenzia, di compilare, controllare, eventualmente modificare e stampare la dichiarazione valutaria che deve essere presentata in Dogana, al momento dell'entrata nello Stato o in uscita dallo stesso, quando si trasportano somme pari o superiori a 10.000 Euro. La dichiarazione è visualizzabile in Italiano, Inglese e Francese.

La dichiarazione può essere resa anche direttamente all’ufficio doganale prima di uscire dallo Stato, oppure, al momento dell’arrivo, percorrendo la corsia rossa di dichiarazione.

La mancata dichiarazione costituisce violazione della normativa valutaria nazionale e unionale.

Per ogni ulteriore informazione, visitate il sito dell'Agenzia delle Dogane, dove inoltre potrete scaricare in formato pdf la "Carta doganale del viaggiatore", oppure scaricate l’apposita App.