<img class="j-retina-img" src="/Skin/Img/Common/blq.png" alt="BLQ - Aeroporto di Bologna" />
 >  > 

Si chiude con bilancio positivo e costante trend di crescita del volume di traffico passeggeri traportati dal collegamento di linea su gomma, 10 corse giornaliere di andata e ritorno, “Shuttle Rimini–Bologna Airport”. Servizio pensato a realizzato da Vip Srl “Vip Srl", in collaborazione con Aeroporto G. Marconi di Bologna.
I risultati raggiunti dallo “Shuttle” sono stati presentati oggi a Rimini, durante una conferenza stampa a cui hanno partecipato insieme all’ad di Vip srlr Roberto Benedettini, il direttore business del Marconi, Stefano Gardini, quello di Apt Emilia Romagna Emanuele Burioni, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e l’assessore reginale al Turismo, Andrea Corsini.
Durante l’incontro Roberto Benedettini ha presentato a amministrazione regionale e locale, ricevendone interesse e disponibilità alla realizzazione, il progetto di un nuovo “Rimini Terminal”, che accolga e raccordi i collegamenti su gomma (bus, shuttle, Taxi) mettendoli in connessione con metropolitano di costa e ferrovia. Il nuovo spazio, consentirebbe di accogliere i Taxi della cooperativa riminese prenotati per coprire l’ultimo tratto del loro percorso; i bus e minibus dello “Shuttle” in servizio lungo la direttrice sud (Riccione- Gabicce); mantenere la fermata Stazione F.S. Rimini solo per un numero più basso e meno invasivo di passeggeri, diminuire il traffico all’interno del centro Rimini; offrire parcheggio alle auto di chi raggiunge il “Marconi”.

Un progetto che nasce dai numeri positivi e importanti raccolti dallo “Shuttle”. Dal 16 gennaio 2016, giorno inaugurale del collegamento, al 31 ottobre 2017 sono stati 100.397 i viaggiatori che hanno che lo hanno scelto per i loro spostamenti. Si è così passati dai 36 mila dello scorso anno, ai 65 mila dei primi 10 mesi 2017. Dati che prospettano, entro il prossimo dicembre, un raddoppio del traffico complessivo operato dallo Shuttle, rispetto a quello raggiunto lo scorso anno.  
Da sottolineare come il 45% dei viaggiatori sia proveniente dall’estero che dall’hub felsineo raggiungono Rimini e la riviera, mentre il 52% è invece rappresentato da abitanti del territorio in viaggio per il “Guglielmo Marconi”. A raggiungere il primo posto della statistiche per nazionalità 2017 è la Germania con il 2.737 passeggeri. Si lascia alle spalle il Regno Unito (2.214) e la Romania (1.907) che la precedevano invece nei numeri dello scorso anno. Significativo l’ingresso in classifica della Cina, che passa da meno delle 100 persone del 2016, alle 498 di quest’anno.
I mesi di maggior traffico 2017 sono stati quelli estivi: giugno con 7.967 passeggeri, luglio (9430), agosto (8449) e settembre (8631). L’analisi dei flussi evidenzia come le manifestazione fieristiche e congressuali di “Italian Exhibition Group”, rappresentino elemento in grado di aumentare l’incoming turistico riminese e del suo territorio. Il dato di traffico invernale più alto corrisponde, infatti, al mese di gennaio, 5.675 persone. Nella maggioranza dei casi in arrivo e partenza durante la settimana di SIGEP.

A contribuire alle performance dello Shuttle è stato anche l’ampliamento dei collegamenti verso le località della riviera, da Cervia a Cattolica e le nuove fermate on demand di Cesena e Forlì, utilizzate nel complesso da più di 10 mila passeggeri. Caratteristica di quest’ultima tipologia di collegamenti è stata la collaborazione avviata con le cooperative Taxi di Cesena e Rimini. Grazie al loro contributo i clienti usufruiscono di un servizio integrato di mobilità, che offre partenze e arrivi direttamente dalla propria abitazione o dall’hotel scelto per la vacanza. Di particolare successo il caso di Riccione dove, grazie alla collaborazione con amministrazione comunale e Associazione albergatori, un servizio sperimentale operato solo nei mesi estivi è stato scelto da oltre 6 mila turisti. E da novembre lo Shuttle ha anche inaugurato una nuova tratta diretta “Rimini - FICO Eataly World”, con due corse giornaliere di andata e altrettante di ritorno.

Lo Shuttle RN-BO è operativo 365 giorni l'anno, con orari di partenza e arrivo corrispondenti ai momenti di picco di dei principali voli nazionali e internazionali dell’aeroporto felsineo. Il servizio è garantito da un flotta di bus costituita da mezzi che vanno dai 19 ai 54 posti, utilizzati in numero e capienza corrispondente a prenotazioni e numero di passeggeri previsto. Tutti i veicoli sono in classe euro 5/6, a basso consumo e basso impatto ambientale. Sono dotati di connessione Wi-Fi gratuita, climatizzazione, frigobar.

Dichiarazioni

“Quando abbiamo aperto il servizio partivamo dall’idea, subito condivisa dalla società del Marconi di Bologna, di coprire un vuoto nel sistema di mobilità del nostro territorio. L’aeroporto non è solo lo scalo più importante della regione ma un vero hub di raccordo tra diversi tipi di collegamento e mezzi: dal ferro fino alla gomma. Il bilancio di questi quasi due anni ci hanno dato ragione. Il bus sta vivendo un nuova giovinezza. È comodo, economico, riduce il traffico e l’impatto ambientale. L’analisi dei dati del nostro sito di prenotazione dicono che lo scelgono soprattutto i giovani. La metà dei passeggeri è under 40. È un mezzo che si integra perfettamente con gli altri vettori come dimostrano le collaborazione con le cooperative Taxi e rende più accessibile una destinazione turistica come la Romagna. Ed è da ricordare come le Istituzioni regionali e locali abbiamo subito compreso la potenzialità dello shuttle e abbiano offerto grande disponibilità e collaborazione. Una dimostrazione di come privato e pubblico possano operare a beneficio di un territorio e dei suoi abitanti”.
Roberto Benedettini, Amministratore delegato Vip srl

 “Aeroporto di Bologna si conferma scalo di riferimento per tutta la regione e non solo. Dopo i record estivi, con oltre 800 mila passeggeri al mese in luglio, agosto e settembre, la chiusura di ottobre ha fatto registrare il superamento dei 7 milioni di passeggeri annui, con un trend di crescita del +6,6% sullo stesso periodo del 2016.
Lo scalo di Bologna conferma anche la propria forte vocazione internazionale, con i passeggeri su queste tratte – sia UE che extra-UE – che rappresentano il 76,6% del traffico, rispetto al 75,1% nei primi nove mesi del 2016. In questo contesto gli Shuttle rappresentano all’interno del sistema aeroportuale una realtà strategica e ad alto valore aggiunto. Se il partner “tradizionale” dell’aeroporto era, e naturalmente è ancora, la compagnia aerea, la sempre maggiore esigenza di mobilità e rapidità di connessione all’interno della catchment area rende strategica una partnership trasversale con gli operatori di shuttle con l’obiettivo di garantire a tutti coloro che si recano in aeroporto, sia con auto privata che con mezzo pubblico, una viabilità ed un accesso il più efficienti possibile affinché la positiva esperienza di viaggio inizi ancora prima di entrare al terminal”.
Stefano Gardini, direttore Business Non Aviation Aeroporto G. Marconi Bologna

“Una mobilità interna efficiente nell’ambito di un territorio rappresenta un valore, prima che un servizio. I dati turistici diffusi qualche giorno parlano chiaro circa l’attrattiva crescente delle Città d’Arte, Bologna in testa, e della Riviera nel suo complesso nei mercati esteri quanto in quello interno. In questo scenario è evidentemente strategico il ruolo dello scalo internazionale Guglielmo Marconi che, grazie ai collegamenti diretti dello Shuttle, diventa più prossimo alle nostre principali destinazioni turistiche”.
Andrea Corsini, Assessore al Turismo Regionale Emilia Romagna

“Se l’Italia vuole avere un futuro, se le nostre città vogliono avere un futuro devono mettere in cima all’agenda di lavoro il tema delle connessioni. Sia quelle immateriali che fisiche, a partire da quelle sull’accessibilità. Si sta investendo tanto sulle riqualificazioni, sulle rigenerazioni urbane; adesso dobbiamo essere più determinati e decisi sul fronte dei collegamenti. Rimini, la Romagna, non possono rimanere lontani dai grandi hub internazionali dei trasporti, aeroportuali e ferroviari soprattutto. Se vogliamo vincere la concorrenza non bastano solo le nostre eccellenze, occorre farle conoscere. Iniziative come questa, con numeri crescenti e sempre più importanti, vanno in questa direzione. Le connessioni, oggi, non sono molto: sono tutto”.
Andrea Gnassi, Sindaco Rimini

“Le azioni promozionali di Apt Servizi Emilia Romagna sui mercati internazionali trovano nelle iniziative degli operatori privati, quale quella dello Shuttle Bologna-Rimini di Vip Srl, un’efficace continuità nel segno di servizi al turista sempre più efficienti e al passo con i tempi”.
Emanuele Burioni, direttore Apt Emilia Romagna

MyBLQ

News

Servizi disponibili