I nostri ambiti di attività

La certificazione ambientale UNI ISO140001

Il nostro Sistema di Gestione Ambientale (SGA) è conforme agli standard previsti dalla normativa ISO EN-UNI 14001, a garanzia di efficacia delle misure intraprese nel campo della tutela ambientale. Come aeroporto sappiamo che costruire rapporti di fiducia con il territorio e gli altri soggetti aeroportuali significa parlare una lingua comune, basata su dati certi e condivisi.

Il nostro SGA prevede quindi la misurazione degli impatti ambientali generati dalle attività aeroportuali ed aeronautiche (tra cui rumore, qualità delle acque, rifiuti), utilizzando indicatori numerici in grado di quantificare l'entità degli impatti stessi.

Inoltre, lo stesso SGA include l'adozione di diverse procedure interne atte a garantire l'attuazione di adeguate azioni preventive e correttive in caso di potenziale o effettivo insorgere di impatti ambientali significativi.

 

La certificazione energetica UNI ISO50001

Il nostro sistema di gestione dell'energia (SGE) conforme allo standard UNI ISO50001 costituisce lo strumento gestionale ed organizzativo con cui garantire la tutela delle risorse energetiche.

Grazie ad un attento monitoraggio dei consumi, siamo in grado di individuare ed attuare tutte le misure necessarie a rendere efficiente le nostre infrastrutture, e a programmare interventi tecnologici per rendere le nuove infrastrutture aeroportuali sempre più all'avanguardia sotto il profilo delle prestazioni energetiche.

L'implementazione del SGE ha usufruito del supporto tecnico di T-ZERO, che ha ottenuto il cofinanziamento del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare sulla base del bando 2011 dedicato alla realizzazione di iniziative e interventi in materia ambientale finalizzate alla riduzione delle emissioni di gas serra (tematica: Energie rinnovabili ed Efficienza Energetica).

 

La certificazione Airport Carbon Accreditation

Oltre al sistema di gestione dell'energica, l'aeroporto di Bologna è certificato al Livello 2 del programma internazionale di accreditamento Airport Carbon Accreditation (Guarda il video).

Promosso da ACI-E (Airport Council International), coinvolge numerose altre organizzazioni aeroportuali europee e mondiali, e ci consente di essere allineati e confrontabili con i più elevati standard internazionali.

 

La sottoscrizione del PAES

In qualità di grande infrastruttura strategica siamo consapevoli di quanto sia importante il nostro contributo attivo allo sviluppo sostenibile del nostro Territorio.

Per tale ragione, abbiamo sottoscritto il Piano d'Azione per Energia Sostenibile (PAES) del Comune di Bologna, con il preciso intento di fornire adeguato supporto al perseguimento degli obiettivi comuni di riduzione delle emissioni climalteranti.

 

La partecipazione al progetto europeo D-AIR: Clean Airports Decarbonated Regions

La corretta gestione energetica non può prescindere dall'impegno continuo nell'ampliare le proprie conoscenze e competenze sulle opportunità di innovazione nel settore tecnologico e dei sistemi di inserimento territoriale dell'aeroporto nel contesto esistente. Per tale ragione, l'Aeroporto Marconi partecipa insieme con la Provincia di Bologna, al progetto europeo D-AIR "Clean airport Decarbonated Regions" sviluppato nell'abito del programma di cooperazione territoriale INTERREG-IVC. Quest'ultimo ha l’obiettivo di migliorare l’efficacia delle politiche di sviluppo regionale in ambiti quali l’innovazione, l’economia della conoscenza, l’ambiente e la prevenzione dei rischi e di contribuire alla modernizzazione e alla competitività dell’Europa attraverso lo scambio e la condivisione di buone prassi maturate dalle autorità locali e regionali europee.

Il progetto D-AIR ha l'obiettivo di fornire ai partners (oltre a Bologna, anche Mazovia Region, Swedavia, City of Leipzig, Eindhoven airport, Transport Malta, Mitteldeutsche Airport Holding, El Prat de Llobregat) supporto economico per studi scientifici atti ad individuare azioni innovative di riduzione della CO2 prodotta dalle operazioni aeroportuali e dal traffico generato/attratto dallo scalo. Inoltre, il progetto prevede lo svolgimento di visite studio presso tutti i partner per rafforzare la condivisione delle conoscenze ed esperienze maturate.

L'impatto acustico

Il rumore è senza dubbio l'aspetto ambientale di origine aeronautica maggiormente critico per il territorio circostante. Come gestore aeroportuale è quindi nostro preciso impegno il monitoraggio costante del rumore prodotto dalle attività aeronautiche e la definizione, di concerto con le Autorità preposte, di soluzioni volte al miglioramento delle condizioni ambientali e alla riduzione della popolazione esposta all'impatto acustico.

Inoltre, riserviamo ampio spazio al dialogo e confronto con le comunità cittadine limitrofe, direttamente o tramite incontri con i loro rappresentanti.

 

La tutela delle risorse idriche

Complessi sistemi di raccolta e distribuzione delle acque servono l'aeroporto. Da anni abbiamo intrapreso una politica di risparmio delle risorse idriche attraverso un programma rigoroso di tutela e prevenzione.

Svolgiamo un'accurata campagna di monitoraggio periodico della qualità delle acque, in ottemperanza ai provvedimenti di autorizzazione allo scarico, in collaborazione con laboratori chimici certificati.

I rilievi della qualità delle acque sono inoltre gestiti secondo particolari procedure previste dalla certificazione ambientale e i risultati delle analisi chimiche sono condivisi con ARPA.

 

Greenlight Programme

Dal 2005 partecipiamo al programma volontario europeo Greenlight Programme promosso dalla Commissione Europea. Al programma aderiscono quelle organizzazioni che hanno posto in atto azioni virtuose nel campo dell'efficientamento dei propri sistemi di illuminazione, con lo scopo di ridurre i consumi energetici e le emissioni climalteranti.